· 

Viaggio a Creta e Cipro tra storia e simboli

Centro del potere era la stanza del trono, dove il re Minosse riceveva la corte. Fuori di essa vi è un grande bacile di porfido, collocato in quel punto da Arthur Evans, l'archeologo inglese scopritore del sito, perché riteneva che fosse usato dai visitatori nei rituali di purificazione prima di accedere alla camera più interna del palazzo. Questo particolare è emblematico: la Cnosso che noi vediamo è la straordinaria ricostruzione del Palazzo di Minosse nel 1600 a.C., secondo la visione di un archeologo inglese il cui unico intento era ricreare l’atmosfera dell’Epoca d’Oro dell’Impero Minoico.

 

L'aspetto interessante di questo popolo dei Minoici vissuto a Creta è che hanno vissutoun periodo lungo di pace  senza guerre e violenze durato 1500 anni.

Era gente che aveva la venerazione per la Dea Madre e viveva tranquilla e pacifica con i popoli circostanti. Chi era questa gente  ricca di mistero nella sua vita quotidiana?

In questo libro  "Viaggio a Creta e Cipro tra storia e simboli della Madre Antica"  è raccontata la storia, la vita, il credo religioso di questa città di Cnosso e non solo; ci sono approfondimenti sull'architettura, sui simboli, sui mosaici e decorazioni , sui cerchi di grano e sulla svastica, l'ape,la farfalla, il nodo,la spirale, il labirinto di Minosse, il filo di Arianna e tante risposte a  domande anche sull'isola di Cipro.

 

Simboli archetipi radici della cultura mediterranea in un Il libro a colori

DOVE COMPRARE IL LIBRO
http://www.youcanprint.it/…/viaggio-nelle-isole-di-creta-e-…

Scrivi commento

Commenti: 0