· 

Disegno e Paesaggio

Qui una storia sempre attuale di artisti che raccontano . Lasciate che due persone escano per una passeggiata: uno buon disegnatore, e l'altro che non lo è. Lasciateli camminare in una via ricca di verde.

 

Ci sarà una grande differenza nella scena percepita dai due individui. Uno vedrà una strada con degli alberi, percepirà che gli alberi  sono verdi, anche se non ci penserà per nulla, vedrà che il sole splende e che ha un effetto allegro sul suo umore e questo è tutto. Ma quale sarà la visione del disegnatore? 

 

Il suo occhio è abituato a cercare la causa della bellezza e penetrare le parti più minuscole della bellezza. Lui alza lo sguardo e osserva come il sole con la pioggia è riflesso e smacchiettato  tra le foglie lucenti  degli alberi sulla testa e l'aria è piena di luce verde smeraldo.

 

Vedrà qui e là un ramo che emerge dal velo di foglie, vedrà la luminosità del gioiello del muschio verde intenso sulle cortecce e dei licheni dalle forme variegate e fantasiose, dai colori fosforescenti del bianco del blu, del viola e del rosso, tutti  mescolati in un' unica veste di bellezza . 

 

Poi vengono i tronchi cavernosi e le radici contorte che afferrano con le loro spire di serpente la terra ricoperta di un manto erboso intarsiato di fiori di mille colori.  

Non è questo che vale la pena di vedere? 

 

Eppure, se non si è un disegnatore, un pittore che passerà lungo quella via, quando arriverà di nuovo a casa, non avrà nulla da dire o da pensare di più del fatto che è andato a passeggiare per questa o per quella via.

Questa è la semplice differenza tra chi è un disegnatore e  pittore e chi non lo è!

Scrivi commento

Commenti: 0